Bologna per la legalità 2021, le iniziative per la Giornata contro le mafie

12 Marzo 2021

In occasione della XXVI Giornata nazionale della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime delle mafie, che ricorre il 21 marzo, il Comune promuove Bologna per la legalità 2021 per contrastare le mafie e mantenere alta l'attenzione su questi fenomeni, anche nel nostro territorio.

Lunedì 15 marzo alle 12, il Consiglio comunale di Bologna si è riunito in seduta solenne e congiunta con il Consiglio metropolitano dedicato alla Giornata nazionale della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime delle mafie. Dopo i saluti del vicepresidente Marco Piazza, sono intervenuti Antonio Pergolizzi,  curatore del Rapporto Ecomafia di Legambiente, e Antonio Maria Mira, caporedattore della redazione romana di Avvenire, che affronteranno il tema delle ecomafie e dell’ambiente. La seduta si è conclusa con l’intervento dell’assessore Virginia Gieri. 
Il Consiglio solenne si è tenuto in videoconferenza ed è stato trasmesso in diretta streaming sul canale YouTube del Comune di Bologna

Mercoledì 17 marzo alle 17in diretta sul canale YouTube di Narrare la mafie, si è tenuta la presentazione del libro “Ossigeno Illegale” (Mondadori 2021), di Antonio Nicaso, storico delle organizzazioni criminali, e Nicola Gratteri, procuratore di Catanzaro. Oltre agli autori, sono intervenuti il presidente di Avviso pubblico, Roberto Montà, e la Consigliera di fiducia del Sindaco di Bologna per la legalità, Giulia di Girolamo. Durante l'incontro si sono evidenziati i rischi economici e sociali di questa pandemia legati alle infiltrazioni mafiose in settori cruciali delle nostre vite. L'iniziativa è organizzata in collaborazione con i Comuni soci di Avviso Pubblico della Città metropolitana di Bologna. Osservatorio per la legalità del Comune di Bologna.

Venerdì 19 marzo l'assessora Susanna Zaccaria, alla presenza dell'Arcivescovo di Bologna Cardinale Matteo Maria Zuppi, ha intitolato un giardino del quartiere San Donato-San Vitale a Don Giuseppe Diana, parroco vittima della camorra. Alla cerimonia, che si è svolta nel rispetto delle misure di contenimento del coronavirus, erano presenti Andrea Giagnorio, per l'associazione Libera Bologna,Simone Borsari, presidente del quartiere San Donato-San Vitale, Giulia Di Girolamo, consigliera di fiducia del Sindaco di Bologna per la legalità e Simone Spataro, presidente del Circolo La Fattoria. 

Sabato 20 e domenica 21 marzo il Palazzo del Podestà si illumina con i colori dell'associazione Libera, giallo, arancione e lilla.

Le iniziative organizzate dal coordinamento bolognese di Libera