Già in 1.500 hanno partecipato. C'è tempo fino al 28 gennaio per votare per indicare gli obiettivi prioritari per la mobilità sostenibile.

La prima domenica ecologica del 2018 a Bologna sarà il 14 gennaio. Il Comune ha infatti emanato l’ordinanza che revoca la domenica ecologica del 7 gennaio 2018 a seguito della richiesta presentata dalla Confcommercio alla Regione Emilia–Romagna. Tutte le informazioni sul Piano Aria

Nella notte tra l'8 e il 9 gennaio sono previste modifiche alla viabilità nelle vie Francesco Zanardi, Paolo Bovi Campeggi, Luigi Tanari e de' Carracci per il varo di una trave del People mover. I lavori, inizialmente pianificati nel mese di dicembre sono stati posticipati a causa di un guasto all'autogru.

Fino a fine gennaio tutti i cittadini metropolitani possono votare per indicare gli obiettivi prioritari per la mobilità sostenibile.

Immagine progetto Le strade delle donne

L'iniziativa rientra nell'ambito della progettualità di alternanza scuola lavoro promossa dal Comune di Bologna.Alle due donne verranno intitolate delle aree verdi

Pagine

Sostenibilità urbana

Tra i conti che Bologna doveva chiudere con il proprio passato c’erano alcuni nodi che paralizzavano le infrastrutture e la voglia di rendere la città più moderna e sostenibile. 236 milioni di euro di fondi statali ex metrò sono stati salvati e reinvestiti in un sistema di trasporti su ferro e gomma. Il servizio ferroviario metropolitano (SFM) sarà completato, con 6 stazioni cittadine e 20 treni in più per i pendolari. La rete filoviaria urbana sarà ampliata fino a 125 km e saranno acquistati 55 nuovi mezzi a zero emissioni. Le tariffe del trasporto pubblico nell’area urbana sono bloccate per i prossimi 3 anni. Le piste ciclabili sono arrivate a coprire 145 km, con 14 km in più di nuove piste. Con il Piano d’Azione per l’Energia Sostenibile, il Comune ha assunto insieme ai suoi partner l’impegno europeo di ridurre del 20% le emissioni di anidride carbonica entro il 2020. A questo scopo gli investimenti dei privati tra il 2014-2016 saranno almeno di 8 milioni di euro. La raccolta differenziata nel centro storico è partita con l’introduzione del porta a porta per carta e plastica e dal 2014 saranno realizzate 140 mini-isole interrate per vetro e rifiuti organici, così le strade saranno liberate dai cassonetti. Bologna è oggi al 36,2% nella raccolta, ma l’obbiettivo è arrivare al 50% entro la fine del mandato in corso. 

In questa pagina le notizie e le informazioni relative alle iniziative e ai servizi dei settori coinvolti nelle politiche la sostenibilità urbana dell’amministrazione: ambiente, urbanistica, mobilità, verde pubblico.

  • Valentina Orioli
    Urbanistica, Edilizia privata, Ambiente, Tutela e riqualificazione della Città storica
  • Immagine assessore Priolo
    Politiche per la mobilità, Trasporto pubblico locale e sevizi di trasporto collettivo, Infrastrutture per mobilità, Piano urbano del traffico