Una casa in San Donato per persone con disabilità grave

5 Aprile 2019

Nasce un nuovo progetto della Fondazione Dopo di Noi Bologna onlus “Una Casa in San Donato”, un appartamento in un normale condominio dove persone con disabilità grave, potranno vivere stabilmente. Si tratta di un progetto innovativo che riprodurrà il più possibile un ambiente familiare: in questo appartamento giorno dopo giorno le persone coinvolte svilupperanno autonomie e autodeterminazione.

“Una casa in San Donato” è un sogno che diventerà realtà grazie alla legge 112/2016 detta “dopo di noi” e in particolare alle risorse per interventi strutturali che la Regione Emilia Romagna ha messo a disposizione attraverso un bando pubblico che coprirà i costi di ristrutturazione dell’appartamento grazie al contributo regionale, integrato da risorse dell’Asp Città di Bologna, proprietaria dell’immobile, e dalla donazione di materiali per finiture interne da parte di sponsor privati. Da ottobre tutto dovrebbe essere pronto per iniziare il percorso abitativo.

A raccontare il progetto “Lo sguardo delle mamme” diretto da Antonio Saracino: nel filmato protagoniste sono le mamme e le loro speranze e preoccupazioni che guidano da sempre il lavoro della Fondazione Dopo di Noi. Attraverso gli occhi e le parole delle mamme di Valentina, Fabio, Barbara e Roberto è possibile capire le loro esigenze e le speranze che riversano per il futuro dei loro figli, così come accade a tutte le mamme e a tutti i genitori. Ad alternare i loro racconti alcuni dettagli di vita quotidiana dei loro figli che inevitabilmente crescono. Nonostante la condizione di disabilità è possibile però immaginare assieme a loro il grande progetto di autonomia che tutte sognano.